Browsing Tag

natale

HomeStyle LifeStyle

Apparecchiare la tavola sotto le feste natalizie!

dicembre 21, 2017
IMG_7716-mod

Buongiornooo!! Come state?? Come stanno andando questi preparativi pre natalizi?!? Non mi dite che state ancora correndo per gli ultimi 9e423af83afa9e1951cd240020078ac2regali e che siete ancora nel mood entra-esci dai negozi! Be’ se è così.. allora vi aggiungo ansia 😀 Avete già pensato alla tavola, anzi alle tavole, per i giorni sotto Natale? Vigilia, pranzo in famiglia, cena tra amici, Santo Stefano, Capodanno… NO!??!! Ecco, allora intanto che siete in giro per uno shopping last second sfrenato, cercate anche qualcosa per decorare i vostri convivi natalizi! .. Lo so.. E’ vero, vi avevo promesso un articolo su uno dei miei allestimenti, ma credo che questo sul decoro delle tavole natalizie fosse più urgente, nO!? 😀

Non so.. ad esempio, per la cena, o forse cenone, della Vigilia.. io vi potrei consigliare per Immagine correlataun’atmosfera candida, soft, elegante e sobria.. affidandovi ai vecchi serviti della nonna, pregiati ma delicati, alle vecchie tovaglie bianco candido di lino, alle posate in argento antiche e ai bicchieri di vetro soffiato liscio.. potreste poi aggiungere dei rami di aghifoglie, delle bacche rosse, qualche pigna dorata, degli stecchi di cannella e infine tante candele bianche, solo bianche… Be’ io credo che il risultato sarà sicuramente elegante e raffinato: una tavolozza bianca con dei riflessi oro e dei puntini rossi.

IMG_7715-modPer il pranzo di Natale rimarrei sempre nel tema naturale, ma potrei consigliarvi di osare un po’ di più: candelabri oro, rifiniture con stoviglie e cristalleria oro, per segnaposto dei cartellini appuntati a delle melagrane – o pignette – sempre oro, sottopiatti oro, biancheria champagne/beige, e qualche tocco di azzurro petrolio.. grazie ad esempio a delle candele, a dei fiorellini inseriti sotto delle cupole, a delle farfalle fatte di piume, oppure a delle bellissime palline di vetro semplicemente adagiate in mezzo alla tavola a mo’ di festone centrale.

Per la cena invece potremmo optare per una via di mezzo tra le due precedenti: fettine di tronco di legno per sottopiatti, segnaposto legati a Festive-Favours-for-a-Winter-Wedding-aspoonfulofsugardesignsdei biscotti di pan di zenzero, nel centro tanti barattolini con bastoncini di zucchero rossi e bianchi, cioccolatini, biscottini dolci, caramelle, marshmallow, alternati ad altri con dentro bacche rosse da tagliare in modo che escano solo con la testa dal bordo, e così anche rose rosse o porpora, e piccoli rami di vari tipi di aghifoglie o di magnolia spruzzati d’oro. I bicchieri questa volta potrebbero essere colorati quelli per l’acqua bassi e tozzi e i classici calici per i vini e le bollicine; le posate potrebbero essere color rame oppure oro e i piatti potrebbero andare dal bianco ai colori più caldi e naturali.

Naturalmente per il giorno di Santo Stefano potrete adeguarvi a ciò che avete già acquistato e vi consiglio di fare un melange di tutto.. stando attenti ad abbinamenti e contrasti, come vi ho sempre detto 😀 e poi.. se magari vi trovate in difficoltà o siete, per la stanchezza, carenti nella fantasia e creatività, affidatevi alle mie care amiche candele! Sì, mettete tante candele, a varie altezze e cospargetevi la tavola 😀 l’effetto come sempre sarà assicurato! 😀cute-gold-christmas-table-decorations-white-home-design-806x806

Infine per il cenone di Capodanno, vi posso dare delle dritte basandomi sull’abbinamento che ho scelto per il nostro cenone: verde e oro! Non abbiate paura di risultare eccessivi e pedanti: affidatevi all’eleganza dell’oro! sì perché ciò che inizialmente vi sembrerà pesante e rococò, una volta che ci avrete inserito palline, melagrane, fiori, vasetti, candelabri, foglie di magnolia, rami di aghifoglie, il tutto di colore verde, improvvisamente risulterà equilibrato e ciò sorprenderà i vostri occhi!Apparecchiare-la-tavola-natalizia-2014-Colore-verde

.. Scrivendo mi è venuta in mente un’aggiunta: se magari vi trovate in località di mare, aggiungete delle belle conghiglie alla vostra tavola invernale! Vedrete che dicotomia aghifoglie – stelle marine e conchiglie nascerà!!

 

Bene, a questo punto non mi rimane che farvi in anticipo i miei migliori Auguri e come sempre: in bocca al lupo per i vostri preparativi!!!!

P.S. le foto che ho inserito le potrete ritrovare ai seguenti link: pinterest.com/ghernaout/; christmas.365greetings.com; wedding-venues.co.uk; weddingholmni.com; thinkdonna.it … mentre quella con gli elementi color petrolio e la copertina sono mie .. così almeno potrete rendervi meglio conto di ciò che vi ho detto!! Al prossimo anno!

LifeStyle Travel

Il Trentino Alto Adige sotto Natale. La fabbrica della birra Forst

dicembre 13, 2016

birreria forstOggi vi racconto del viaggio che ho fatto con Riccardo in Trentino Alto Adige in occasione del birreria forstponte dell’ Immacolata. Ci siamo mossi tra Castello di Fiemme, dove avevamo l’hotel, Tesero, Merano, Lagundo – Foresta, Cavalese, Moena e Canazei.. Chi ha letto i miei post, si ricorderà sicuramente che già in due di questi ho parlato di Canazei e Moena, in quanto ci vado da quando avevo due anni..
quindi, in questa prima parte vi scriverò della Fabbrica Forst, e nella seconda degli altri paesi.. CominciamO!

1° giorno: Una Ricca, golosa e ‘nutellosa’ colazione.. e poi partenza per Foresta, frazione di Lagundo, birreria forstvicino Merano, dove in via Venosta si trova la fabbrica della famosa birra Forst – Foresta appunto -. Una volta arrivati in questo paesino in mezzo alle montagne, alberi di natale, boccali enormi e una vecchia auto Forst ci hanno dato il benvenuto 😉 il divertimento è assicurato e la gola pure.. sì perché, dopo aver visitato la fabbrica – è possibile farlo solo su appuntamento e in determinati periodi all’anno -, ci si può immergere nei profumi forti e contrastanti tipicamente bavaresi: intorno alla sede della produzione ci sono ristoranti in pieno stile bavarese, il img_7323negozio Forst, la Foresta Natalizia – dove si può mangiare o all’aperto patatine fritte, würstel, salsicce, dolci.. o dentro piccole casettine sparse tra alberi di natale e bottiglie o boccali Forst giganti, un piccolo mercatino natalizio curato nei minimi dettagli, con dei piccoli angoletti dove poter bere il ‘BirraBrulé’ e infine un distaccamento in ferro bellissimo, pieno di vetrate, dove vengono venduti altri prodotti Forst… e poi ancora, poco più su, una piccola fattoria per i più piccoli, da visitare anche in sella a bellissimi pony!

img_7335

Dopo pranzo poi, abbiamo deciso di fermarci a Merano per fare una passeggiata sotto i Portici e magari prenderci un bel tè – visto quanto avevamo mangiato 😉 -..il problema è che io ho ‘leggermente’ sviato l’obiettivo… prendendo una bella e grossa fetta di torta insieme al tè!..successivamente però siamo tornati ‘attivi’ e abbiamo optato per un giro tra le casette di legno di Natale lungo il Passirio, soprattutto quelle di fronte al KurHaus… nell’aria oramai fredda e piuttosto gelida un’insieme di profumi, cannella, arancia, vin brulé, biscotti, cioccolata, mela, anice stellato e davanti agli occhi lucine e palline ovunque.. insomma, sembrava di essere dentro una di quelle sfere natalizie da scuotere per far scendere la neve!  Infine ci siamo diretti dall’altra parte del fiume, dove ci sono le Terme e lì abbiamo fatto una sosta nelle Palle di Natale – al cui interno, se si prenota con largo anticipo, ci si può mangiare per cena o pranzo -. La sera poi siamo andati a mangiare nella pizzeria ristornate Sottovoce a Castello-Molina di Fiemme – visto che ci rimaneva di strada e che tutti ne parlavano benissimo -, e tanto per rimanere in dieta, ho mangiato la golosissima “pizza al sacco”.. e potrete facilmente notare dalla foto di quanto sia light 😉

 

LifeStyle Travel

Montecatini Terme e la Casa di Babbo Natale

dicembre 1, 2016

Salve a tutti!!! Dunque dunque.. siamo a Dicembre! Alla fine il mese del Natale è arrivato!!montecatini I grandi diventano piccini e l’allegria entra un po’ di più a far parte delle nostre giornate.. si pensa a quando potremo finalmente scartare i regali, si gioca davanti al caminetto acceso, le musiche natalizie diventano una costante del nostro quotidiano, i dolci ci tentano – in questo periodo più che mai.. anche quello pasquale sì, ma non è lo stesso – alla televisione, nei negozi, nei cartelloni e in altri posti inaspettati, si fanno domandine tattiche per capire che cosa ci regaleranno e ci si arrampica sugli specchi per cercare di carpire cosa regalare a nostra volta: qualcosa di unico, innovativo, utile e inaspettato! … E ogni anno diventa sempre più complicato ;D

Bene, a questo punto non ci rimane che entrare in tema natalizio anche noi! In realtà io è già un po’ che sono in modalità Natale, visto l’articolo sulle tendenze 2016 e le ghirlande e altri addobbi che mi sono stati commissionati, ma adesso devo assolutamente farvi entrare a Voi nel ‘mood Natale 2016′! … E cosa c’è di meglio che fare una piccola valigia e partire per andare a vedere la Casa di Babbo Natale a Montecatini Terme? Lì ci aspetteranno paesaggi innevati, animaletti, elfi, fate, gnomi, regali, libri magici, maghi, dolcetti e pupazzi di neve giganteschi! La Casa – nel polo espositivo Terme Tamerici – è aperta dal 4 Novembre e potrete visitarla fino al giorno dell’ Epifania e i biglietti si possono acquistare anche online sul sito ufficiale www.lacasadibabbonatale.it!

montecatini-Due anni fa ci sono stata con una mia cara amica e credetemi, il divertimento è assicurato per grandi e piccini! montecatini-Per l’occasione poi, non potete rinunciare per niente al mondo a una bella passeggiata per il centro di Montecatini, dove io sono rimasta ammaliata dall’architettura storica perfetta, che richiama il Classico e le colonne greche, delle Terme Tettuccio del XIV secolo, che riprendono la struttura e l’estetica delle terme romane – l’Architetto incaricato della ristrutturazione fu il fiorentino Ugo Giovannozzi -; inoltre, come se non fosse già sufficiente così, sono immerse in un parco di cedri del Libano, palme, sequoie, acacie, allori, glicini, pini e tigli.
E poi ancora, se potete, fatevi un giretto a Montecatini Alto, dal quale il panorama è assicurato!montecatini-

A Montecatini potrete trovare lussuose boutique, bellissimi ristoranti e hotel, Terme e silenzio.. sì, il silenzio.. soprattutto se andrete nei primi giorni di Dicembre e a Montecatini Alto, dove la piazzetta centrale si anima con piccoli ristorantini deliziosi, qualche anziano sornione seduto sulle panchine e dei gatti coccoloni.

Il Suon Che Di Dolcezza I Sensi Lega

HomeStyle LifeStyle

Tendenze Natale 2016

ottobre 19, 2016

Eccoci qua!! Buongiorno!! Mi scuso per l’assenza, ma a dire il vero sono stata molto impegnata nello scrivere i nuovi articoli e soprattutto nell’informarmi proprio per questo che state iniziando a leggere! Dunque, nonostante siamo ancora a Ottobre, e fino a pochi giorni fa andavamo in giro in maniche corte, be’ sembra che l’autunno, o meglio ‘autinverno’ sia arrivato in un battito di ciglia.. Quindi, come tirarsi su!? Be’ personalmente l’unica cosa che mi porta allegria e mi fa pensare in positivo a questo cambio stagione è il Natale! La preparazione, il ‘pre Natale’ diciamo 😉 ! Così qualche giorno fa mi sono messa a cercare su siti, riviste e negozi le tendenze, i colori, i temi in voga adesso e a dirla proprio tutta, non è che ancora – specialmente su internet – ci sia un granché, anzi! Quindi vi svelo in anticipo le mie sensazioni – che a dire il vero, sono quasi sempre giuste, o forse sempre 😉 .. scherzo ovviamente – e vi do qualche spunto, qualche tema per addobbare albero, esterni, casa e tavola! Ah naturalmente – e giustamente – vi verrà di dire: ma perché ce lo dice ora?? Ve lo dico ora perché potrete capire con calma quale tendenza seguire, cosa potrete permettervi – per spazio, colori, budget, tipologia di casa e zona geografica in cui abitate – e soprattutto potrete risparmiare ordinando sin da ora i vari accessori e/o potrete farne altri da soli a casa! Insomma, se partirete in anticipo, vi ritroverete più allegri e meno stressati! Naturalmente tutto ciò vale anche per i regali! 😉

Prima tendenza/tema: rame, COPPER!!sfere vetro

Che vi ho sempre ripetuto io!? Nordico con contrasti scintillanti oro e rame! Solamente poche riviste più recenti scrivono che quest’anno va di moda il rame, che gli elementi satellite della casa dovranno brillare ed essere copper! Cromati! Rosa! Ottone, oro, argento! Ecco.. in realtà è passato più di un anno da quando ho letto che la tendenza sarebbe stata proprio quella basata su tali materiali e colori! Comunque, siccome fino a pochi giorni fa era praticamente impossibile arredare con pezzi copper, lo dico perché ho avuto molte difficoltà nel trovare quegli elementi che ho adesso in casa color rame, ecco, adesso non avrete che l’imbarazzo della scelta. In qualsiasi catena o negozietto vi ritroverete immersi in un mondo copper! Quindi prediligete palline geometriche, stilizzate, sui toni del rosa anche, e poi piume per contrasto, giochi di trasparenze iridescenti, effetti perlati, sfere che voi potrete riempire con qualcosa di scintillante, piccoli origami, animaletti di piume o peluche, gocce metalliche, e infine, giocate con i materiali; porcellana, vetro, plastica, resina, metallo, e così via.

Seconda tendenza/tema: Blu denim, blu scurissimo!

Altro colore, altro stile. Io personalmente ho scelto proprio questa opzione e mi sono già comprata le palline in vetro sui toni del blu scuro, del denim, del carta da zucchero, champagne perlato – o se vogliamo, BiancoSporco 😉 – e l’ho uniti ai colori copper, caffè, grigio antracite antico, giocando con gli effetti a contrasto opaco e specchiato lucido. sfere vetroHo intenzione di non addobbare un albero classico, ma di utilizzare un ramo, così da mantenermi in uno stile pulito, moderno, ma allo stesso tempo vintage e ricercato. Inoltre al blu scuro si può unire il nero e soprattutto, anche in questo caso, possiamo inserire degli elementi luccicanti dorati. Ah, se si sceglie questa tendenza, be’ dimentichiamoci di inserire colori pastello e primaverili; dobbiamo rimanere ancorati alla ‘pesantezza’ delle tonalità scure e non possiamo permetterci molte sfumature, ma solo contrasti netti e ben precisi.

 

Terza tendenza/tema: NATURE, nordico, minimal!

Fettine di legno, foglie, ghiande, palline o bacche, fette di arancia, di mela, melegrane, lamponi artificiali, bacche rosse di rose canine, stecche di cannella, anice stellato, fiori di cotone, animaletti fatti di rametti o elementi naturali, palline chiare, trasparenti, oppure effetto marmo, contrasti di materiali, e se possiamo prediligiamo o alberi artificiali innevati, o alberi moderni e stilizzati. Rimaniamo sui colori naturali, quindi creta, sabbia, tortora, cammello, cuoio, beige vari, champagne, miele e tante tonalità di verde, come il muschio, il verde mela, il salvia, oppure in verde scuro . Il nostro albero dovrà profumare e dare freschezza, come se ci stessimo trovando proprio in mezzo al bosco.

Quarta tendenza/tema: VINTAGE, bohémien, Art Deco’!

Infine la tendenza più difficile da fare! Sì perché ormai il vintage è diventato un must, e quindi bene o male sappiamo come riprodurlo, ma il fatto di unirlo in modo armonico allo stile neoclassico, liberty, be’ questa è tutta un’altra storia! Credetemi! Comunque cercherò di darvi più spunti possibili così da potervi aiutare nel comprendermi al meglio! Dunque cercate di immaginarvi il vostro albero che si addobba man mano che andate avanti con l’articolo: blu, oro, disegni tipici dell’ Art Deco’ – o Art Nouveau -, linee morbide in pieno stile Liberty, per capirci quello del grande Gatsby, palline in vetro, gocce di cristallo, altri elementi in vetro ricoperto di pagliuzze dorate, stelle con punte diamantate, e ancora palline effetto velvet, specchi, fiocchi broccati e damascati, foglie e fiori artificiali di stoffa dorata, fiocchi di neve ricoperti di glitter, piume di pavone e sfarzose peonie di velluto.. e poi se volete osare, aggiungete preziose stoviglie antiche, tazzine in porcellana decorata, vecchi orologi da taschino, occhiali della Belle Epoque, fili di perle e passamanerie di ogni genere. Ricordatevi una sola cosa, la più importante: se sceglierete questo stile per il vostro Natale 2016, dimenticatevi la sobrietà e abbondate con addobbi e lucine, tanto da nascondere quasi l’albero sotto! Ricchezza e lusso dovranno regnare nella vostra casa!

Naturalmente tutto quello che ho scritto sopra potrà essere riadattato alla tavola e agli addobbi esterni! Ovviamente non inserite decori in vetro o cristallo negli ultimi e cercate di aggiungere il meno possibile fiocchi in velluto o altra stoffa.. potrete sostituirli magari con altri fatti di materiali meno pregiati e costosi..sarebbe un peccato vederli congelati e quindi non riutilizzabili :(

.. Per adesso non mi resta che augurarvi come sempre buona ricerca, buona scelta e buon divertimento per tutto questo! Se avrete bisogno di me, sapete dove trovarvi! Non dimenticate che io sono qua per voi! .. Adesso scusatemi, ma devo sfornare la mia famosa torta caprese.. tanto per rimanere in tema pre natalizio, quando di certo non si pensa alla dieta e i dolci, da soli, addobbano la casa e portano con loro l’allegria e la gioia di stare tutti insieme! A presto!