Browsing Category

LifeStyle

HomeStyle LifeStyle

AsymmetrY

agosto 10, 2017

Eccociiii! Di nuovo sul pezzo!

Oggi un brevissimo post sul tablesetting Made in BiancoSporco! Il mio punto di forza è stato quello di non avere assolutamente nessuna idea in testa da seguire.. quindi mi sono adeguata a ciò che man mano trovavo in casa e ho cercato di ragionare e abbinare nella mia mente pezzo dopo pezzo.. non è stato semplicissimo a dire il vero, in quanto è sempre molto più facile e soprattutto veloce, seguire delle linee guida che abbiamo scelto con calma, ma per questa volta ho deciso volutamente di non seguire il mio iter standard.asymmetry

Di solito mi faccio un planning con tanto di disegno, in quanto quest’ultimo mi aiuta molto a capire che cosa mi manca o cosa può stare bene con; stavolta invece ho seguito il gusto e l’istinto.. ah e soprattutto l’occhio!

Quindi dapprima ho posizionato le tovagliette color lattementa, poi ce ne ho posizionato sopra a contrasto altre tonde in corda color porpora scuro, successivamente i piatti color grigio-azzurro, a questo punto ho asymmetrymesso le candele dentro delle vecchie caraffe di diverse dimensioni.. dopodiché la parte più difficile è stata quella di scegliere la parte decorativa floreale.. davanti a così tanti contrasti cromatici e materici, non sapevo che cosa avrebbe potuto reggere visivamente il tutto.. quindi ho scelto di inserire dei fiori real touch dalle forme e colori esotici, poi ho aggiunto un cactus in ceramica – per indirizzarmi verso uno stile pugliese-greco -, e ho deciso di posizionarli in modo minimal e asimmetrico, giocando con i movimenti dei gambi modellati, ho inserito una lanterna, che ha ricoperto in questo caso la funzione di un recipiente, un vaso cilindrico e una bottiglia – entrambi trasparenti lisci -, che potessero continuarmi a dare la sensazione delle masserie e dei fichi d’india poggiati ai muriccioli, senza appesantire o aggiungere altro asymmetrysviandomi. Infine, per catturare l’attenzione ho inserito una ramo di lampioncini cinese sempre real touch dello stesso porpora delle tovagliette tonde.

Poi.. riguardando tutto da lontano, ho scelto di osare ancora di più inserendo dei fiocchi in taffetà cangiante blu scuri alla base dei calici vintage in vetro soffiato trasparente – eleganti e discreti come la bottiglia e il vaso cilindrico -.

Spero di esservi stata utile anche questa volta, e spero di avervi fatto capire che i contrasti – in generale -, se ben dosati e ponderati, sono la migliore delle soluzione in ambito estetico per ogni occasione!! Buon Lavoro e a prestoo!

HomeStyle LifeStyle

By CandleLight …

agosto 1, 2017

Eccoci qua!!! Innanzi tutto Buon inzio Agosto!!! 😉

Enlight4Oggi volevo parlarvi della cena che ho organizzato nel mio giardino tipicamente toscano in occasione del compleanno di Ri e volevo dimostrarvi ancora una volta che bastano del buon gusto, tanta fantasia, tanta voglia di fare, tanto entusiasmo e amore per rendere una tavola unica e sofisticata.. ciò che invece risulterà necessario, sarà una buonissima compagnia! 😀

Personalmente sono fissata con le candele, amo l’atmosfera che creano e le adoro in quanto da sole riescono a darmi quell’emozione che nessun altro accessorio potrà nemmeno lontanamente Enlight8riprodurre. In più mi permettono di “riempire” l’ occhio così da rendere più facile il lavoro e quindi il risultato e l’effetto finali… insomma, tutti sanno che bastano tante piccole candele, ceri, Enlight9lanterne, voliere, candelabri, piedistalli, e porta tealight per far sì che tutto cambi nella totalità.
Così, per questa cena, ho dato spazio a tutto ciò e alla fin fine non mi è rimasto che aggiungere stoviglie, tovaglia e tovaglioli, bicchieri e qualche piccolo accessorio decorativo sulla tavola – tra l’altro, se ci fate caso, anche i segnaposto erano piccole caraffine con dentro candele profumate -.
.. E ancora, una botte antica colorata, delle piccole lanterne giapponesi bianche, una bella lampada, un ramo centrale come centerpiece laccato di rosso, sottopiatti in legno di cedro, sottobicchieri a contrasto dalla forma di fetta di un frutto, dei fenicotteri rosa, qualche cenno tropicale – visto che questo stile adesso va tanto di moda -, e … il gioco è fatto!!! Un bellissimo effetto con una spesa veramente minima! 😀

Naturalmente se avete delle belle sedie, anche scoordinate, potete aggiungere dei fiori di campo o tropicali artificiali in silicone real touch sullo schienale, oppure se avete un bel ramo lo potete appendere sopra la tavola adornandolo con edera o altri fiori nello stile del tavolo, oppure se avete della frutta la potrete utilizzare come centrotavola o come segnaposto, e ancora se avete teli, stoffe, tendaggi vari potete ricreare quell’atmosfera orientale che solo l’estate può rendere possibile…

Come sempre, spero di esservi stata utile, anche solo per qualche spunto!!!

Noi ci sentiamo presto…con tante belle, bellissime novità!!!

LifeStyle Travel

Mercantia 30th Anniversary. Ristorante L’ Antica Fonte

luglio 19, 2017

Salve a tutti!! Oggi ancora qua per un nuovo articolo!! Questa volta parliamo del magico mondo di Mercantia, la festa degli Artisti di strada che ogni anno a metà Luglio anima le viuzze di Certaldo Alto!

certaldoIMG_9668 copiaOrmai sono tanti anni che è diventato per me un appuntamento fisso, e mercoledì con Ri siamo andati all’apertura della Trentesima Edizione. Abbiamo mangiato in un ristorantino che mi ha consigliato la mia cara amica Ilenia, in quanto abita praticamente ai piedi di Certaldo, L’ Antica Fonte, con un bellissimo giardino interno con vista sulle colline tipicamente toscane, con da un lato le torri di San Gimignano che spuntavano dallo skyline e dall’altro l’entrata alla parte storica del paese… una meraviglia! Bellissimo! Noi poi siamo arrivati alle 20, quindi avevamo praticamente l’intero tramonto davanti! IMG_9663 copiaCi hanno assegnato un tavolincino proprio in prima fila per questo spettacolo unico immersi nell’atmosfera rustica e bucolica del locale e magica e surreale di Mercantia. Abbiamo mangiato benissimo – vi consiglio i nostri piatti: Tagliere di affettati locali, Maltagliati con Ragù di salsicce di cinta e Pici alla Vigliacca con guanciale, pomodorini, aglio, briciole di pane fritto e peperoncino e per dessert una splendida Torta al cioccolato fondente calda -, un servizio impeccabile – di quello che raramente si trova, di una gentilezza e disponibilità ormai IMG_9664 copiainaspettate -, un menù tradizionale ma ricercato e una location che da sola ne valeva già il 90%!

Sì perché passeggiando per le viuzze del paese storico, sicuramente noterete questo meraviglioso giardino con vista panoramica chiuso da un cancellino, da cui potrete vedere una cartolina ‘reale’ con tavolini in ferro, una pergola in legno, fiori colorati, rampicanti, una vasca in pietra originale con dei bellissimi pesci e di là, ancora oltre, le colline tra Siena e Firenze!IMG_9666 copia

Ogni anno ci passavo davanti e ne facevo una foto, quest’anno finalmente ho potuto mangiarci e vivere tutto dall’interno e la meraviglia e la bontà dei piatti sono assicurate!

Se vorrete dedicarvi una bella cenetta, potrete trovare il Ristorante L’ Antica Fonte su The Fork – tramite cui potrete anche prenotare -, oppure digitando www.tavernaanticafonte.it, e su Facebook @taverna.lanticafonte.

LifeStyle

Bijoux Glam Couture Addicted!

luglio 17, 2017

Eeeeehhh ma io ve l’avevo detto o no!? che preso uno, dopo poi succedeva come con le noccioline?? Ecco, onde evitare di diventare una mongolfiera, gli arachidi li lascio a Ri – tanto lui non ingrassa -.. e io la svolto verso altri “hobby” 😀 … a dire il vero, effettivamente più costosi! e forse.. non meno ‘pericolosi’ 😀

glam coutureCosì stamani, mi sono seduta in giardino – visto che qua a Firenze sono praticamente 37-38° costanti – per fare un nuovo articolo su Glam Couture! Sì perché, come penso avrete capito, mi sono arrivate le sue meravigliose Croci! No va be’, non sto a descrivervi quanto tempo ho impiegato per sceglierne il colore, però alla fine ce l’ho fatta!!! Glam CoutureCroci color Corallo! … che poi ora che ci penso, me ne servirebbero anche un altro paio nere..e forse forse anche ambra.. che poi riflettendoci bene potrei abbinare a un doppio anello o a un bracciale degli stessi colori…e una collana!?! No ok!!! lo vedete!?!? Non lo faccio apposta! è più forte di me!!

Comunque, quello che volevo dirvi – mi sono già persa due volte -, è che li ricevete a casa in una carinissima scatolina con il suo logo coordinata e quando li toccate e li guardate da vicino sono ancora più belli che dalle foto! Sono fatti molto bene, si vede che sono stati montati a mano e gli swarovski incastonati nella base oro brillano! Brillano! Brillano! .. io li ho provati coi capelli sciolti e spuntano anche così!!! Godono di luce e di vita proprie!!! Bellissimi!!!

glam couture zeppeLi ho abbinati ieri sera al rossetto Matte Shaker di Lancôme Magic Orange 186 color arancio – una nuance molto estiva e fresca, una tinta coprente e duratura e un applicatore molto comodo che non ci toglie la possibilità di poter rifinire con un pennellino più piccolino da contorni e sfumare con un bel fucsia come ho fatto io con L’ Exuberante Mat 37 Rouge Allure Velvet di Chanel -, una tuta nera con stampa di rose rosse e zeppe PrimaDonna color corallo, in pieno stile Siculo-Spagnolo!!! E credetemi, il risultato è favoloso e molto Mediterraneo!!!

A questo punto non mi resta che lasciarvi alle vostre scelte, vi basterà contattarla su Facebook o Instagram e sbizzaritevi nei vostri outfit! Noi ci risentiamo presto con un nuovo articolo sui Bijoux Glam Couture e le spose come promesso!!!

LifeStyle Travel

Milan Suite Hotel e Depeche Mode a San Siro. Part One

luglio 9, 2017

Salve a tutti!! Oggi scriverò un post in cui vi parlerò del viaggio che abbiamo fatto con Riccardo nel weekend lungo sabato 24 giugno – martedì 27 notte a Ottobiano e Milano.. dividendoci tra Mondiale di Motocross, splendido Milan Suite Hotel e concerto dei Depeche Mode “Spirit Tour” a San Siro! Per comodità lo dividerò in due parti, così da renderlo meno noioso e più interessante da leggere!

Dunque.. partiamo!

milanoSiamo partiti da Firenze sabato mattina per andare a vedere le prove a Ottobiano! Un caldo infernale, tanta polvere e tanta stanchezza… io non amo particolarmente questa ‘concomitanza’, ma lo faccio molto volentieri e col cuore, in quanto Riccardo ama profondamente questo sport e ogni volta – accaldata, innervosita e stanca – che mi giro e lo vedo sorridente, così contento ed entusiasta, be’ ciò mi basta per dire: ok, sto morendo, ma il prossimo anno ci torniamo! Che poi, sì ok lo faccio per lui, ma alla fin fine, oggettivamente parlando, vi posso dire con sincerità che effettivamente è uno spettacolo bellissimo e vale sicuramente la pena andarci almeno una volta! .. A maggior ragione se poi quella domenica vince il nostro mitico Cairoli! Una vera macchina da guerra e forza della natura !!!

milanoIl lunedì poi ci siamo sposati a Milano, rimanendo nella zona San Siro – il martedì avremmo avuto il concerto e poi saremmo ripartiti dopo la fine per Firenze -.. avevamo bisogno di rilassarci e in più il caldo ci ha notevolmente frenati nello spostarci verso il centro per fare una bella passeggiata…

milanoLa sera siamo andati a mangiare, consigliato nell’ app di The Fork, al N Restaurant – praticamente il ristorante interno al Novotel in via Mecenate – e non potete capire quanto abbiamo mangiato bene!!!! Abbiamo ordinato due primi e due dolci.. credetemi: io non so descrivervi quanto erano buoni! Abbinamenti e materie prime ricercati e di prima qualità e … due dessert da non avere il coraggio di mangiarli per non vederli finire! Alla fine ci siamo alzati veramente felici e soddisfatti – e da buon toscani non è per niente facile essere di questa idea alla fine di un pasto in un ristorante essendo abituati a dei piatti veramente di ottimi livello e bontà -!!!

food milanoLa notte abbiamo soggiornato in una delle bellissime Naked Room del Milan Suite Hotel – se andate coi biglietti di un concerto a San Siro vi applicano uno sconto -, una fusion che unisce lo stilo Nipponico, all’ arabesco, con cenni al FengShui, al Neoclassico fino al tocco nei dettagli di Classico greco-olimpico, profumate, arredate con sapienza ed estro, seguite nei minimi particolari anche da un punto di vista del design – mosaici in pieno stile Bisazza e colori Pantone per il set cortesia e i prodotti per l’igiene – e dedicate alla coppia e al relax! Una bellissima suite che ti fa food milanodimenticare la città grigia circostante e un comodissimo parcheggio custodito proprio al di sotto!

La mattina seguente, dopo una meravigliosa e abbondantissima colazione, siamo andati prima a vedere come avevano organizzato i parcheggi intorno allo stadio – effettivamente non abbiamo riscontrato alcuna difficoltà e tutti sono stati molto gentili nel darci dei consigli -, e poi ci siamo diretti verso il maestoso e bellissimo centro commerciale Il Centro! Be’ devo dire che è veramente una meraviglia!! Ve lo consiglio!!! Secondo noi varrebbe addirittura la pena partirci apposta da Firenze… pensate!!!! 😉

.. Infine, nel pomeriggio siamo rientrati verso lo stadio per fare tutto con calma e goderci appieno ogni step del pre e post concerto Depeche Mode… ma per ciò che riguarda la ‘parte’ musicale, be’ mi avvarrò della sapiente conoscenza di Riccardo in tale ambito! – vediamo vediamo se mi prepara una bella recensione critica da bravo e preparato musicista! 😀 io sono molto fiduciosa! 😀 …. quindiii….Stay Tuned!!

LifeStyle

Bijoux Glam Couture

luglio 4, 2017

Eccoci di nuovo qua! Oggi ci dedicheremo ai bijoux, scintillanti, colorati e coinvolgenti di Glam Couture! Ho conosciuto il marchio di Marianna, una bijoux designer laureata in Economia Aziendale, tramite facebook e mi hanno da subito colpito le dimensioni importanti e i colori che lo rappresentano: tutte tonalità vivaci e luminose.. dal verde smeraldo al fucsia, dal blu zaffiro all’ ambra! Vistosi, abbaglianti e sempre di moda! Credetemi, una volta che si arriva a comprarne uno, succede un po’ come con le noccioline! Sì perché se ti compri un bracciale, non puoi poi non abbinarlo a degli orecchini sontuosi e vistosi.. magari alla linea Croci che personalmente adoro in modoglam couture sconfinato! Stessa cosa se ti compri degli anellini, magari di quelli doppi, non credo che poi si riesca a fare a meno di altri bracciali, per esempio di quelli rigidi da portare all’avambraccio!bijoux Glam Couture

Anche perché l’estate è già arrivata e con la pelle abbronzata non c’è niente di meglio che indossare dettagli e gioielli coloratissimi e ‘glam’ appunto! 😀 Cosa fondamentale poi sono i materiali scelti: bagna in oro, Swarovski e tutto fatto partendo da zero a mano da lei in Italia!! Quindi.. un puro e bellissimo HANDMADE IN ITALY!!! E allora datevi importanza e date spazio alla vostra fantasia, ad abbinamenti inaspettati e azzardati, date via a gioielli dorati e bronzati, ad abbinamenti dallo stile orientale, a vestitoni lunghi e voluminosi, leggeri e colorati, a sandali e cavigliere, a pon pon fluo, a piume, fiori, coroncine, capelli lunghi sciolti e allo stile gipsy… eeemh sì, diciamo che sono per l’eterno Coachella style.. come penso si sia potuto capire! ma in fondo… l’estate non è questo???!?!?! e Glam Couture è veramente il brand più indicato per rifinire con allegria ed estro i vostri outfit – in più i suoi gioielli sono stati indossati da Chiara Biasi e Valentina Vignalibijoux Glam Couture  e alcune collezioni fotografate da Nima Benati -!

bijoux Glam CoutureContattatela su Facebook, o cercatela su Instagram e lei vi saprà consigliare al meglio e vi spedirà in pochissimi giorni ciò che avrete scelto! 😀 Buono shopping Glam! 😀

… ah dimenticavo!! Nel prossimo post andrò a parlarvi di come la sua collezione Aurora Boreale e quella di perle si possano indossare per il vostro giorno più bello … per bellissime ed estrose spose!!! 😀

HomeStyle LifeStyle

Piante a casa con un Click!

giugno 9, 2017

Salve a tutti! Oggi mi piacerebbe condividere con voi una mia esperienza molto carina! Qualche giorno fa ho deciso di comprare dei fiori da poter mettere in due vasoni che ho ai lati dell’entrata di casa e non avendo molta voglia di uscire – con questo caldo credetemi che un bradipo potrebbe tranquillamente fregarmi in velocità – ho deciso di fare tutto online, comodamente dal mio divano ;D.. così ho pensato di affidarmi alla start up Pianteclick,SOCIAL GRAPHIC che mi conosce e segue con affetto e stima da quando ho iniziato a scrivere il mio blog! Ricordo che mi è da subito rimasta in mente, in quanto fornisce un servizio troppo comodo e finora abbastanza raro! Pianteclick immagini fioritureHanno una storia molto dolce, dei fiori bellissimi, sia ornamentali, che piante aromatiche che fruttifere, e ci mettono tanta cura e amore e soprattutto sono persone giovani e affidabili! Per il momento hanno sede a Pompei, ma contano di aprirne un’altra dislocata nella provincia di Firenze.. quindi… cosa volere di più?? Una sbirciatina sul loro sito www.pianteclick.it, la scelta, la conclusione dell’ordine e infine… Dulcis In Fundo… e ciliegina sulla torta: la consegna a domicilio personalizzata!!! No va be’.. il top! Pensate che mi hanno scritto proponendomi due o tre opzioni di consegna – in orari del tutto impensabili con i corrieri standard – anche di sera dalle 19, o di prima mattina oppure orari dei dipladenia pianteclickpasti, e il tutto fatto da una loro persona di fiducia che ti spiega come tenere le piante acquistate e come meglio seguirle! Personalmente ho parlato con Alfonso, molto gentile, disponibile e sorridente che mi ha consegnato due bellissime piante di Dipladenia alle 19.30 del giorno stesso della mail ricevuta con le opzioni di consegna! E non è finita qui: per il momento, credo fino alla fine di Giugno, quindi fate presto, la consegna è gratuita!! FANTASTICO! e FANTASTICI loro! … Basta quindi dipladenia pianteclicksemplicemente scegliere i nostri fiorellini, o le nostre piante e composizioni in vaso, inviare il nostro ordine e accordare la consegna in base alla nostra disponibilità!! Più professionalità di questa!!!

Sì perché.. credo che la gentilezza, la cordialità, la disponibilità e il sorriso siano al giorno d’oggi ‘merce’ rara! Quindi sinceramente, quando le ritrovo in qualsiasi tipo di servizio e/o persona, be’ credetemi che mi sorprendo con enorme piacere e tutto diventa per un momento più semplice e colorato! E di sicuro ciò va coltivato e ben valorizzato! Per questo ho voluto parlarvi di questa azienda con molto piacere e soddisfazione!

Ah.. Pianteclick consegna anche nelle isole!

Per maggiori informazioni visitate il loro sito www.pianteclick.it, oppure seguiteli su Facebook, Instagram e Twitter! Vedrete che meraviglia di mondo hanno ricreato!

LifeStyle Travel

Sai che c’è? Lascio tutto e apro un Diving a Tenerife! Vi presento il GooDiving di Andrea e Roberta

maggio 10, 2017

Salve a tutti!! In questo post andrò a parlarvi di quell’esperienza tanto folle, quanto ambita e sempre più al giorno d’oggi messa in pratica: lasciare tutto, partire per una meta sognata e una volta raggiunta, ricostruirsi una vita lì!

… Oggi vi racconterò in specifico della scelta di Andrea – il mio amicone del Liceo di cui avevo parlato in passato nell’articolo sulla Thailandia e le sue immersioni – e la sua compagna Roberta: hanno scelto di provare a mettere in pratica quell’idea che è venuta loro in mente semplicemente per la mancanza di voglia di lavorare ancora per altri.. tenerife5e visto che sono ancora entrambi giovani, con tante energie, voglia di fare, quel bel pizzico – necessario!! – di follia,  e l’entusiasmo, hanno deciso di approfittarne ora! Anche perché, come aggiungono << “facendo le corna” se andasse male, siamo ancora abbastanza giovani e quindi siamo in tempo per recuperare ad eventuali cavolate >>.. e quindi.. Spagna. Tenerife. Un diving tutto loro..Sì perché entrambi sono istruttori sub e tutto è iniziato quando sono venuti a sapere grazie al sito della PADI (Professional Association of Diving Instructors) – essendo appunto istruttori PADI possono entrare nella sezione privata, dove si mettono annunci come diving center in vendita, offerte di lavoro, e così via -, di un centro in vendita a Tenerife.. e così, dopo qualche scambio di mail col vecchio proprietario e qualche chiamata su skype.. sono arrivati all’incontro:  un biglietto aereo con partenza il 1° febbraio, un altro con ritorno l’ 8, la visita del ‘vecchio’ diving e la fatidica scelta! tenerife3Il risultato finale? L’ acquisizione del ‘nuovo’ centro immersioni, la nuova insegna con su scritto “GooDiving” e l’apertura il 3 Aprile 2017! I nuovi proprietari? Ufficialmente e a tutti gli effetti Andrea e Roberta! 😉 Ah.. dimenticavo! Per chi non sapesse cos’è un diving center, in poche parole si tratta di un punto ritrovo per fare immersioni insieme agli istruttori che ti rilasciano un brevetto, sono anche guide sub e forniscono vari servizi sempre collegati a varie attività inerenti l’ambito marino.
Bene, a questo punto non resta che andare a Tenerife a trovarli! I servizi che troverete spaziano da corsi che vanno dal primo livello fino all’istruttore, prove per chi non ha mai fatto immersioni, e corsi per bambini  dagli 8 anni in su… Dulcis in fundo.. Andrea e Roberta si stanno organizzando per fare un evento per subacquei disabili con la HSA Italia (Handicapped Scuba Accademy)! Be’ che dire!? Ammirevole! Davvero! e a dirla tutta, sono sempre più orgogliosa di conoscere persone come loro! Good Luck guys!

Se vi ho incuriosito e avete bisogno di ulteriori info o richieste, di seguito vi riporto i loro contatti!! Cos’altro dirvi? Be’ se deciderete di fare un salto, mandate tante foto e raccontatemi della vostra esperienza assieme allo staff GooDiving!

PADI 5 STARS
Instructor Development Center
+34 679 392 276
+34 922 738 031
Terrazas de La Paz, 113 B
Urb. Golf del Sur,
Tenerife

HomeStyle LifeStyle

Happy HandMade Easter! Tutorial n. 3

aprile 13, 2017

Eccoci qua con il terzo tutorial! Sembra quasi che ci abbia preso gusto! A dire il vero sono piuttosto complessi e lunghi da fare, ma devo ammettere che danno molta soddisfazione! ;D

Dunque.. oggi andiamo a vedere come si può utilizzare il lichene stabilizzato! Praticamente una sorta di ‘muschio’ perennemente verde, che vive con la sola umidità! Quando si apre il sacchettino che lo contiene, non ha un odore molto gradevole ad esser sinceri – Riccardo mi avvicina prontamente una candela profumata 😉 proprio non lo sopporta -, ma una volta sistemato e lasciato all’aria, ne perde la gran parte! Quindi, candela alla mano e si inizia!
1° step: spugna della misura del nostro recipiente e dalla forma che preferiamo, pezzettini di fil di ferro tagliati e modellati con le dita a forma di ferro di cavallo.

lichene stabilizzatolichene stabilizzatolichene stabilizzatolichene stabilizzato

 

 

 

 

 
2° step: prendete dal sacchettino il lichene, a piccole parti se non lo avete mai fatto, altrimenti se sapete già come gestirlo, allora organizzatevi gli spazi anche con ‘zollettine’ più grandi. Prendete le mollettine a cui avete dato la forma del ferro di cavallo e iniziate ad ancorare il lichene alla spugna. Non utilizzate la colla a caldo in quanto sbriciolerebbe la spugna e farebbe morire il lichene, in più incollerebbe solo alcuni rametti alla volta, voi vi ustionereste come successo molte volte a me, e il muschio non ci starebbe mai e poi mai!

3° step: organizzatevi gli spazi e una volta ricoperta la gran parte della superficie, date uno sguardo a 360° e riempite quelli rimasti scoperti. Cercate di inserire parti di lichene più armonici possibili, evitando ‘montagnette’ o zone rade.. eventualmente se pensate di non aver posizionato bene il lichene, o di non aver scelto bene quella parte, togliete la mollettina a clip e spostate la zolletta come meglio credete.

lichene stabilizzatolichene stabilizzatolichene stabilizzatolichene stabilizzato

 

 

 

 

 

A questo punto, quando vi riterrete soddisfatti e vi sentirete felici per averlo fatto, be’ avrete terminato! Non è semplice, ma piano piano ci riuscirete! Il trucco sta nell’osservare bene la nostra superficie e nell’incertezza prediligere le zollettine piccoline a quelle grandi. Ah mi raccomando: premete bene le clippettine! Senza esagerare, stringendo e premendo troppo il lichene, che potrebbe rompersi, ma nemmeno senza appoggiarle troppo delicatamente, tanto da non riuscire a bloccare il muschio.

Bene, e anche il lichene non ha più segreti per noi! Buon lavoro come sempre e soprattutto buon divertimento!!! Ci ritroviamo dopo Pasqua!!

P.S. nella copertina c’è un table setting in cui ho utilizzato i secchielli col lichene, delle tovagliette in erba sintetica e delle uova.. mi sto organizzando per la mia tavola.. e da come sicuramente avrete notato, il verde e i riferimenti bucolici-campestri faranno da protagonisti! 😉

HomeStyle LifeStyle

Happy HandMade Easter! Tutorial n. 2

aprile 12, 2017

scatolina fiori

scatolina fiori

scatolina fiori

scatolina fiori

 

 

 

 

 

Tagliate la spugna in base alla grandezza del vostro recipiente, in questo caso una scatolina 10 x 10 cm. Tagliate all’altezza desiderata  i fiori più grandi che volete inserire, qua ho scelto gli anemoni gialli artificiali real touch in seta. Allo stesso modo, tagliate anche gli altri elementi più grandi, come le mie melagrane che ho precedentemente colorato di rame. Cercate di posizionare tutto in modo armonico e centrale, se volete un effetto classico e proporzionato; se invece volete una composizione asimmetrica, allora muovetevi seguendo altre linee vettoriali, di solito quelle trasversali e oblique, spostandovi tra zone molto alte e zone molto basse.

scatolina fioriscatolina fioriscatolina fioriscatolina fiori

 

 

 

 

 

A questo punto iniziate a tagliare a vostro piacimento gli elementi di riempimento, nel mio caso ho scelto un eucalipto leggermente glitterato e imbiancato, dei rametti di luppolo, dell’eucalipto vellutato sfumato di rosso e infine le bacche photinia bianche. Quando pensate di aver riempito tutti gli spazi e credete, guardando la scatolina a 360° – o il recipiente che avete scelto – di aver creato una composizione equilibrata e armoniosa, allora potrete inserire degli elementi decorativi a tema, se volete! Io ho scelto delle uova di plastica molte realistiche, all’interno delle quali ho inserito degli spiedini lunghi, altrimenti potete inserire delle apine su gambi in fil di ferro, delle farfalle – vanno bene anche quelle incollate a delle morsettine -, delle piume da incollare, dei coniglietti e così via.

scatolina fioriscatolina fioriscatolina fioriscatolina fiori

 

 

 

 

 

Infine, come ultimo tocco, aggiungiamo il fiocco! Mi raccomando, scegliete bene i colori! Per farlo, vi consiglio due strade: rimanere sul ton sur ton, quindi non allontanarsi dalle nuances e dalle sfumature scelte per la composizione; altrimenti azzardare inserendo colori a contrasto, sgargianti e scuri su una base chiara o monocromo, oppure chiari e naturali su una base barocca, scura e magari asimmetrica. Per inserire il fiocco di solito mi aiuto agganciandomi a uno stelo, in questo caso l’ho annodato a quello che regge un uovo. Ho scelto due tessuti e due colori – entrambi animati col filo di ferro, così da poterli modellare alla perfezione -: uno in organza a contrasto, con filature che vanno dall’arancione al viola acceso, e uno in taffetà cangiante che invece riprende le gradazioni della scatolina. Tagliatene una bella quantità! Coi nastri non risparmiatevi, in quanto, una volta modellati, sarà davvero piacevole vederli spuntare maestosi e sproporzionati 😉 Credetemi!

scatolina fioriscatolina fioriscatolina fioriscatolina fiori

 

 

 

 

 

Bene, e anche per oggi abbiamo terminato! Spero vi siate divertiti e spero di avervi incuriosito e invogliato a fare delle piccole composizioni coi fiori, finti o veri che siano! .. mi raccomando, vi chiedo solo due cose: scegliete sempre fiori di altissima qualità, di qualsiasi materiale e natura siano, e sempre tanto buon gusto!!! Ne varrà la pena quando avrete finito e guarderete la vostra creazione!

A presto, col terzo e ultimo – per ora – tutorial! …parleremo del lichene! Lichene stabilizzato! praticamente infinito e immortale! ;D