Travel

Secondo Capitoeo. Marostega

settembre 20, 2016

Capitolo Secondo. Marostica

partita-18Oggi, in questo secondo Capitolo, vi parlerò della città di Marostica. Per descriverla in breve, potrei dire che è una cartolina storica nel presente. Marostica rappresenta il tempo che passa ma che non muta. Rappresenta l’attenzione e il rispetto per la sua storia, la sua tradizione, senza però fermarsi. Uno sviluppo che mantiene l’aspetto del tempo che fu. Marostica è regalità, eleganza, ricchezza. Marostica è il Galateo fatto città. Si respira aria di gioco durante i giorni della Partita a scacchi viventi e si respira compostezza e sicurezza nel quotidiano. partita-12La città si trova tra alcune delle tantissime perle venete, come Vicenza, Bassano del Grappa, Padova e si circonda di verdi colline. Il centro storico è molto curato e ben tenuto e le viuzze centrali brillano di puro fascino. Ci si muove tra distillerie, bar antichi, ristorantini tipici, negozi tradizionali e musei; tra la scacchiera marmorea della piazza del Castello e le Mura che sovrastano dall’alto; tra bandiere al vento maestose e gioiellerie artigianali.partita-10

La sera del sabato 10 Settembre abbiamo visto la Partita – essendo il 2016 unno pari – e la domenica mattina seguente ci siamo tornati per fare una passeggiata prima di tornare a Firenze; abbiamo fatto un aperitivo nel bellissimo, e di design, bar Cristal e dopo un giretto nelle vie principali, qualche foto e aver visto dal vivo con attenzione la scacchiera nella piazza, ci siamo messi di nuovo in viaggio.

La cosa che mi ha divertito molto, e a dire il vero anche sorpreso, è stato il fatto che durante la passeggiata con Riccardo ci guardavamo in torno per riuscire a capire se stavamo incontrando dei figuranti “in borghese” – dal momento che avevamo incontrato molti signori eleganti, con un bellissimo portamento -, e la prima idea che ci passava per la testa ogni volta era proprio:
chissà se lei o lui hanno sfilato ieri sera e se stanno andando a truccarsi per lo spettacolo del pomeriggio?
partita-14partita-11Ecco, ciò mi ha davvero fatto sorridere e mi ha fatto sentire leggera e serena; in più gli spalti montati, ma spogli, mi hanno fatto immaginare, con inaspettata suggestione, come si potessero sentire i partecipanti del corteo uscendo.. in
mezzo a 3600 spettatori!

Cosa aggiungere? .. be’ che spero di tornarci presto, e spero che tali borghi, o città, o paesi continuino a essere valorizzati e ben tenuti come nel caso di Marostica.. Spero soprattutto che vengano mantenute le tradizioni, o le rievocazioni storiche, o le feste paesane di qualsiasi tipo, dal momento che le caratterizzano, le raccontano, le accomunano unendo i propri cittadini e le mantengono vive.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply