HomeStyle LifeStyle

2nd Chapter Deco: I dettagli. Gli stili. La mise en place dell’evento

agosto 9, 2016
tavolo-4-web-signed

In questo 2nd Chapter andrò a parlare dei dettagli del nostro evento: bomboniere, decorazione, arredo, scelta di stili, temi, colori, stoffe, apparecchiatura, materiali…

La prima immagine che mi viene di getto in mente adesso, mentre sto scrivendo: colori caldi – come rosso sangue, bordeaux, magenta, corallo, rosa Shiapparelli, vinaccia, ciano – e stoffe pregiate ed eleganti, come velluti, arazzi, drappeggi sovrapposti e sontuosi, in pieno stile banchetto romano; abbiniamoci poi argenteria, cristalli, dipinti, masterpiece che riprendono il famoso dipinto “Canestra di frutta” del Caravaggio, frutta sparsa sui tavoli, pietanze su grandi vassoi, porcellane pregiate, dettagli in oro, o decori antichi fatti a mano (la foto che ho inserito come esempio a sinistra è stata presa dal sito Kairos Events- Wedding Inspirationcollage-per-blog1).

Poi, altra immagine: seguire un contrasto moderno e ‘baroccheggiante’: si potrebbero noleggiare dettagli dal design unico come sedie Ghost, lampade Kartell Bourgie, piantane come l’ Arco dei fratelli Castiglioni, punti ritrovo con tavoli moderni in stile Cattelan e Sicis, poltrone Proust, illuminazione da tavolo Artemide a led, e ai lati o alternati, tavoli da lavoro originali, madie restaurate, credenze in stile country, sedute impunturate e classiche, divani stile Arketipo dai colori accesi – alternando tinte unite e profonde ad altre stampate e floreggianti -.moderno Ciò sarebbe bellissimo se si è scelta come location una villa medicea con stucchi e decori ai muri ad esempio, o una voliera o una dependance di un castello in stile scozzese immerso nel verde, oppure in una bellissima masseria pugliese candida e grezza (la foto inserita a destra è stata presa dal sito Moniare.com).

location-boho-chicE ancora, se scegliamo lo stile boho chic, allora prediligiamo chiese sconsacrate, luoghi aperti, prati e piante secolari sotto cui rilassarci e divertirci in compagnia: come sedute sedie spaiate, restaurate, colorate, o bianche e beige, di ferro, panche di legno, presse di fieno, pouf, grandi cuscini, altalene, amache. Per quanto concerne i colori poi possiamo o seguire uno stile gipsy, quindi righe, fiori, pois, fantasie presenti e accese, dettagli arabeggianti, richiami orientali, mis en place in varie zone strategiche, per un evento in movimento, giovanile e divertente. Altrimenti se vogliamo portare avanti fino in fondo lo stile boho chic, allora dobbiamo spostarci su un country chic, bohemien, con richiami vintage Anni 20, dove regna un ambiente in pieno stile Grande Gatsby, rimanendo sui colori tenui e naturali, come le varie sfumature di bianco, beige, lino, canapa, iuta, nuances fredde e chiare di marroni, cuoio, cioccolato, whisky, sontuoso e glam (la foto a destra è stata presa dal sito Rm-style.com, mentre quella a sinistra dal sito dcomedonna.com).sposa-boho-chic-34

Oppure, se siamo in zone costiere, naturalmente dovremmo rispettare lo stile marino blu e bianco, azzurro e acquamarina, ciottoli, legnetti bianchi, sabbia, sassolini, conchiglie, stelle marine, fiori e decori sulle sfumature dei colori del mare (la foto inserita a sinistra è stata presa da un mio articolo: A tavola!).

Altrimenti se si tratta ad esempio di un matrimonio, o di un compleanno, o di un vernissage, o di una presentazione sui generis, in stile rock punk, allora potrebbero regnare colori scuri, come nero, rosso vermiglio, anemoni viola, drappi a rete – che riprendono i collant -, cilindri, piatti moderni e chic, magari geometrici e lineari, posate scure e opache, centinaia di candele sparse d’ovunque, melagrane sparse sui tavoli, candelabri pesanti dove regnano colature di cera, farfalle e peonie bordeaux (la foto inserita a destra è stata  presa dal sito InsiemeOnline.it-Un Matrimonio in stile rock).

matrimonio-rock-7

Infine, ma solo per il momento, mi viene in mente un evento green, ecosolidale. Così penso a cesti di vari generi, forme e dimensioni contenenti piante aromatiche, fiori di campo, margherite, spighe di grano, pannocchie, rami di cotone; poi candelabri torniti antichi, grezzi, tante e diverse candele, possibilmente rimanendo sui colori naturali; si addicono poi perfettamente gli stili boho chic, bucolico e vintage; aggiungiamo stoffe pregiate e antiche, come pizzi, ricami della nonna, merletti, uncinetti, pizzo chiacchierino, lini grezzi, girasoli, lanterne, voliere, antiche stoviglie tutte diverse, materiali a contrasto, cuscini per terra,

matrimonio_ecologico_greeno su vecchi carretti, balle in iuta che ricoprono vasi con piante di agrumi, o che contengono frutta qualora vengano posizionati su una lunga e imponente tavolata imperiale all’ombra di una quercia o di un salice piangente secolari (la foto inserita è stata presa dal sito emozioniestranieventi.com).

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply