LifeStyle Music Travel

Mercantia. Festival Internazionale del teatro di strada.

luglio 19, 2016

Quest’anno, dal 13 al 17 Luglio, la 29esima edizione di Mercantia, il Festival Internazionale del teatro di strada nel borgo boccaccesco di Certaldo Alto – Giovanni Boccaccio nasce a Certaldo nel 1313 e qui muore nel 1375 –. Personalmente sono anni che dedico almeno una sera a questo evento e sinceramente ogni volta aspetto con ansia la data di apertura! Ho conosciuto questa bellissima iniziativa grazie a una mia cara amica incontrata all’ Università, Ilenia, che abita lì.. e me ne sono innamorata immediatamente! Dalla prima volta che ci sono andata. E poi.. Il borgo è bellissimo! Storico, artistico, affascinante, curato, elegante! Pieno di ristorantini deliziosi e di altissimo livello, pieno anche di bancherelle, lanterne e lampade di terracotta. Ti permette così di spaziare e di divertirti in mille modi diversi… Ma torniamo a Mercantia:

MERCANTIA FATEartisti di strada, colori, vestiti leggeri che si muovono col vento, maschere, giocolieri, funamboli, trampolieri, fate, alieni, draghi, streghe, demoni, cartomanti, mastri artigiani, mangiafuoco, ballerini, attori, musicisti, pittori per strada, nelle piazzette, arrampicati sui muri o appesi a nastri o cerchi, dietro gli angoli, dentro i palazzi storici. Dappertutto, ovunque ti giri, ti ritrovi un personaggio diverso e ti sembra di esser stato catapultato su un altro mondo, ultraterreno, giocoso, folle e coinvolgente!.. MERCANTIA VETRAISul profilo di Facebook @Mercantia Certaldo potete trovare tante bellissime foto di ogni edizione e potete farvi un’idea di ciò che potreste trovarvi davanti agli occhi una volta arrivati sul posto. Altrimenti ci sono programmi televisivi, articoli, documentari, testi e tanto altro ancora sul web per ricevere più informazioni dettagliate.. Per quanto riguarda me, e il mio post, posso – e sinceramente voglio – descrivervi le mie sensazioni, come sempre, e posso raccontarvi cosa ho visto o cosa ho fatto nelle due ultime edizioni a cui ho partecipato; intanto vi anticipo che le foto che ho inserito in questo post sono sia mie – quelle firmate col mio nome e riguardano le due ultime edizioni -, sia prese dalla pagina facebook che vi ho appena citato.MERCANTIA

Quest’anno, in particolare, sono rimasta affascinata da uno spettacolo – alcune esibizioni hanno un numero di posti limitati, quindi vi si può partecipare solo se si è prenotato per a tempo e vengono ripetuti poche volta al giorno, quindi una volta sul posto, preso il programma della serata, è consigliabile prenotarsi -, del duo Tupa Ruja, un ragazzo e una ragazza che hanno suonato e cantato con gli strumenti degli aborigeni australiani e che mi hanno colpito tantissimo quando ci hanno, prima spiegato, e poi fatto sentire, il canto armonico – il tutto è sempre stato accompagnato dalla musica del didgeridoo, un antichissimo strumento a fiato ad ancia labiale suonato dagli uomini australiani aborigeni, in quanto le donne non possono farlo –Grazie alle navette si possono raggiungere delle postazioni più lontane dal borgo – dove ci sono gli spettacoli – e così noi … ci siamo ritrovati in mezzo a un campo di grano, sopra una collina – da cui si poteva vedere Certaldo Alta tutta illuminata e colorata -, in mezzo al niente e nel buio più totale; gli unici “compagni” di viaggio la musica, la voce della ragazza, un cielo stellato grandissimo, e il vento.

L’anno scorso invece mi avevano colpito molto le fate illuminate che camminavano sui trampoli lungo la CERTALDO ALTOvia principale tra le persone mentre lanciavano fiori ai bambini.. oppure il bellissimo Drago bianco, uno spettacolare mangiafuoco che univa la parte aerea con quella terrena – divampava le fiamme sia dalla bocca per aria, che in terra, tra i ciottoli antichi -; oppure una compagnia di artisti che ha danzato sulle pareti di un palazzo.. o delle ragazze che si muovevano per aria con solamente dei nastri o dei cerchi..e poi ancora i trampolieri e gli alieni, i mastri vetrai e l’odore di sangria.

Mercantia per una sera diventa una scelta di vita; una scelta di stile. Esce fuori l’artista che è in noi e i colori prendono il sopravvento dimostrandoci più folli e allegri in una notte di piena estate. Mercantia tira fuori la vivacità che abbiamo dentro e che troppo spesso tendiamo a nascondere. Mercantia ti fa ridere. Ti fa tornare bambino. Ti fa stare con la testa all’insù e ti fa rimanere a bocca aperta. Mercantia ti regala un’immersione in quel mondo di sogni che ospita le favole.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply